Category Archives: report rifiuti, non cè discrasia tra dati regione e arpacal

Report rifiuti, non cè discrasia tra dati regione e arpacal

By | 12.07.2020

Io, un cittadino qualunque, ho visitato gli stabilimenti della cartiera regionale, a Catanzaro. Ha pure una grande filiale a Reggio Calabria. Serve a garantire la giusta distribuzione.

Ci siamo accorti che il turismo non bastava: le spiagge, il sole, il mare, i monti, la storia e i monumenti. Guai a chi ci insulta e ricorda i baffoni e i sorrisi sdentati, le auto da Gatto nero, gatto bianco.

Non ci possono sfottere per i trasporti: i treni e i torpedoni che percorrono binari e mulattiere assolati, che fiancheggiano la costa o risalgono le serpentine tra i boschi. Non ci possono sottovalutare, dopo la carta. Avrebbero, magari, infierito sui tratti paesistici e paesaggistici della jonica, sugli autodromi senza tribune che arrivano al capoluogo, sulla stazione post-moderna di Cosenza, sulle case come chiese ai confini del Parco nazionale della Sila, sugli scarichi irradianti nei fondali del radioso magnogreco.

Siamo noi, solo noi, a dettare legge. E leggi. Carta da parati e parate, bollata, marchiata e firmata. Carta strapazzata, segnata da nobile inchiostro regionale, incisa, stampata e fluttuante. Carta manifesta, decretata, regolata e sregolata. Neanche Rotella. Carta colorata, impacchettata, accantonata, pronta per viaggiare. Che impresa, che azienda, per la carta! Ci lavorano in tanti, tantissimi. E sono tutti cortesi, gentili, accoglienti, umani.

Chi ci colpisce per la tecnica, il particolare, la prospettiva.

COSE CHE NON VI RACCONTANO DI CHARLES DARWIN - Enzo Pennetta

Chi apre origami, chiude scatole dentro scatole. Di carta. Chi sigla bozze, bozzetti, piani, disegni, appendici, progetti. Chi fa i doppi turni, in sede e fuori. Tutti operativi e produttivi alla cartiera.

Rifiuti, Arpacal: differenziata cresce in Calabria, assenti alcuni comuni

Riunioni continue, aggiornamenti, pareri, consulenze: una macchina perfetta, altro che Ford! Un patrimonio cartaceo da custodire, salvaguardare, presidiare.Descubra todo lo que Scribd tiene para ofrecer, incluyendo libros y audiolibros de importantes editoriales. Ubicazione dei punti di campionamento. Popolazione residente. Andamento demografico. Superficie territoriale per zona altimetrica.

Distribuzione territoriale della popolazione. Le spiagge della Calabria. Siti contaminati nella regione. Siti contaminati di interesse nazionale. Le spiagge Ioniche. Popolazione costiera. Superficie sottoposta ad urbanizzazione. Bilancio di nutrienti nel suolo.

Contenuto di metalli pesanti totali. Impianti termici non industriali. Emissioni da impianti termici non industriali.

Erosione idrica. Emissioni provenienti da trasporto su strada. Le bonifiche. Emissioni da industrie. Risanamento dei siti a medio e basso rischio. Consumo di energia elettrica. Emissioni da impianti che producono. Radiazioni ionizzanti.Relatori: On. Approvata dalla Commissione nella seduta del 20 giugno Camera dei Deputati. Senato della Repubblica. Relatori: sen. Vincenzo De Luca; on. Gaetano Pecorella. Le problematiche che ostaco- lano un netto incremento dei livelli di raccolta differenziata.

Il ciclo dei rifiuti nella provincia Barletta-Andria-Trani BAT e problematiche legate alla pregressa delimitazione degli Ato ambiti territoriali ottimali. Le dichiarazioni rese dal sostituto procuratore presso la procura della Repubblica presso il tribunale di Trani, Domenico Sava- sta.

Le dichiarazioni rese dal presidente della provincia e dal sindaco di Taranto. Conclusioni relative alla provincia di Taranto. Aspetti generali.

I criteri di localizzazione degli impianti. Le Conclusioni della Commissione.

REPORT RIFIUTI, NON C’È DISCRASIA TRA DATI REGIONE E ARPACAL

Traffico di rifiuti. Aspetti legali e illegali. Il traffico transregionale di rifiuti che ha visto coinvolte regioni del nord e del centro-nord.

I punti di snodo e di transito dei traffici illeciti tran- snazionale dei rifiuti. Le indagini coordinate dalla procura di Taranto e dalla procura distrettuale antimafia di Lecce. In particolare, presso la prefettura di Taranto settembrenel corso della predetta missione, sono stati auditi:. Carmela Pagano, prefetto di Taranto. Ennio Cillo, procuratore aggiunto presso il tribunale di Lecce. Leonardo Corvace, Legambiente. Aldo Visone, comandante legione Carabinieri Puglia. Gennaro Badolati, comandante Noe di Bari.

Nicola Candido, comandante Noe di Lecce. Patroni, comandante regionale della Guardia di. Nicola Altiero, comandante provinciale della Guardia di finanza.

Giuseppe Stilletti, comandante provinciale del Corpo forestale dello Stato. Giovanni Florido, presidente della provincia di Taranto. Ippazio Stefano, sindaco di Taranto. Paolo Tommasino, sindaco di Mandria. Martino Tamburrano, sindaco di Massacra. Pasquale Moretti, responsabile discarica Vergine.

Antonietta Doria, rappresentante associazione AttivaLizzano. Mimmo Sgobba, sindaco di Fagiano. Cosimo Birardi, sindaco di Monteparano.VISTO - il decreto-legge del 23 maggio n. Tendenza evolutiva della produzione di RU La gestione del ciclo dei RU. Target previsti della RD a scala regionale e provinciale La Provincia di Napoli La Provincia di Caserta La Provincia di Salerno La Provincia di Benevento La Provincia di Avellino Fabbisogno residuale di trattamento della frazione organica Ulteriori fattori di sicurezza per la gestione della frazione organica Obiettivo di fondo — Riduzione del conferimento in discarica Impatti attesi Stima del fabbisogno di volumi a discarica Gestione del pregresso Il Lavoro Socialmente Utile.

L'assetto gestionale del ciclo dei RU Pende sul nostro Paese una gravosa procedura d'infrazione da parte della Commissione Europea relativamente alla 'emergenza rifiuti' in Campania. Nel caso in cui dall'emergenza non si uscisse con un sistema operativo integrato a regime, coerente con la normativa europea, la sanzione potrebbe tradursi in un grave danno economico a carico del Paese.

La situazione di emergenza ambientale in rapporto alla gestione dei rifiuti urbani ha interessato ed interessa principalmente la gestione del ciclo dei rifiuti nel Comune di Napoli e gran parte della provincia di Napoli e di alcune parti della limitrofa Provincia di Caserta.

Tenendo conto della situazione demografica e territoriale di partenza, il Piano di Smaltimento dei Rifiuti adottato con la L. I Consorzi di Bacino, quali soggetti attuatori del Piano, avrebbero dovuto garantire una gestione in forma associata tra i Comuni degli impianti di smaltimento presenti nei bacini di propria competenza, compito esteso tra il e il alla gestione della raccolta. Ripristino Ciclo dei rifiuti Agricoltura ambientale.

Una osservazione che invita ad allargare lo sguardo, nella redazione del Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti comprensivo del Piano Bonifiche e del Piano Rifiuti Specialioltre il settore specialistico per coordinare le politiche localizzative e le scelte con il PTR e il resto della programmazione economica e dello sviluppo essendo la valutazione della coerenza con gli altri piani affrontata nel corso della procedura di VAS.

Ad oggi sono disponibili i dati al primo semestre La Regione Campania, ai sensi delle vigenti leggi in emergenza per la gestione dei rifiuti urbani.Accedi al tuo account.

Password dimenticata? Recupero della password. Recupera la tua password. La tua email. Forgot your password? Get help. Consumo di suolo Consumo di suolo, dinamiche territoriali e servizi ecosistemici.

Acqua Sorveglianza epidemiologica del coronavirus nelle acque reflue. Il Rapporto, insieme all'aggiornamento Proprio in considerazione Il progetto, condiviso con la Conferenza delle Regioni e delle Goletta Verde nel Delta del Po. Il report, elaborato da Arpae Emilia-Romagna, fornisce informazioni di dettaglio sugli stabilimenti a rischio di incidente rilevante Rir in esercizio sul territorio regionale. Un corso rivolto al personale SNPA che opera nei laboratori di analisi.

Sono ora disponibili i video Carica altri. Il report, elaborato da Arpae Emilia-Romagna, fornisce informazioni di dettaglio sugli stabilimenti a rischio di incidente rilevante Rir in esercizio sul territorio Eventi e formazione. Lavora con noi.Un paio di mesi. Cetraro, ma non solo. Un numero impressionante di navi e, soprattutto, di scorie che, se confermate, metterebbero in serio pericolo la salute delle acque e dei cittadini che vengono a contatto con esse e con i prodotti ittici del Mediterraneo.

In strada saranno oltre ventimila persone, per chiedere una Calabria pulita e per avere chiarezza sui rifiuti tossici che si teme inquinino mare e terra. La statistica realizzata da De Matteis, pubblicata da Repubblicadimostra che nella fascia tra i 30 ed i 34 anni, i giovani si ammalano di tumore con una media del 2. Dopo i 65 anni la media scende. Ci sono collegamenti tra questi dati e gli scempi ambientali avvenuti in Calabria? I timori sono tanti e sembra che tutti gli elementi raccolti in queste ultime settimane combacino pericolosamente in un puzzle le cui tessere sono rappresentate da mafia, inquinamento, tumori e morte.

Sempre Repubblicapoi, a proposito delle analisi di cui parla Cellini, nei giorni scorsi rivelava il testo di un verbale firmato da tutti i partecipanti ad una riunione ufficiale tenutasi in capitaneria di Porto a Cetraro il 7 agosto per decidere di abolire il divieto di pesca che da un anno e quattro mesi era in vigore in due aree del mare cetrarese.

O si sono inventati dati, analisi e relitti fino a 2 giorni fa o qualcosa continua a non quadrare. Avete dimenticato un particolare, se posso dire. Le immagini del relitto di Cetrato riprese dal robot sottomarino della Regione Calabria in settembre sono diversissime dalla descrizione "ufficiale" che emerge dalle indagini del ministro.

Come se fossero due navi diverse. Domande: esiste una qualche barriera che impone a sostanze di ogni tipo di rimanere entro le sette miglia in un sistema complesso come il mare? Al mare non giocano i bambini? La descrizione della nave coincide con le immagini che abbiamo visto in televisione e su internet?

Esiste solo un caso Cunsky? Che si chiami influenza A oppure si chiamino clandestini si tratta sempre di consenso figlio della paura. Come nel paese de Il Barbiere ed il lupo dove la paura fa fare strane cose.

Arpacal, Regione Calabria, Rapporto sullo stato dell'Ambiente 2007

E, comunque, Paola dista anni luce da Cetraro e Amantea, dove i tumori sono inferiori rispetto alla media nazionale. E poi parlare o scrivere. Appunto le analisi sono una cosa seria: o gli assistiti del dott.

Esiste uno studio che riguarda il movimento delle correnti ed i flussi biologici in quel tratto di Tirreno? Appunto studiare, domandare, cercare di capire, dubitare Poi la sua analisi non si basa solo sui sugli assistiti del dott. De Matteis. Appunto studiare, riscontrare, poi scrivere Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina. Se non sei registrato puoi farlo qui.Tra i piccoli comuni, con popolazione inferiore ai 5.

Se poi le royalty vengono estese anche ai comuni limitrofi allora non riteniamo giusto che a pagare siano i cittadini per compiacere territori sede di discarica. A seguire, i saluti di Antonio Nicolettisegreteria nazionale. Scarica il dossier. Assocarta e Legambiente: riconoscere riciclo e raccolta differenziata della carta come attivita' essenziali. Troppe bufale e inesattezze sui biosacchetti". Economia circolare: opportunita' e problemi di prodotti a base carta e bioplastica nella filiera dell'imballaggio.

Tariffazione puntuale a Parma. Forum Rifiuti: nella seconda giornata della Conferenza nazionale i risultati del sondaggio di Lorien Consulting. Obiettivi di riciclaggio la raccolta differenziata di carta e cartone in quattro regioni nel Sud. Legambiente e Corepla insieme per aumentare qualita' e quantita' della raccolta differenziata degli imballaggi in plastica.

Scade il 31 gennaio il termine per partecipare al concorso contro lo spreco alimentare FoodSavingBec. Comieco rinnova il Bando per il finanziamento delle attrezzature per la raccolta differenziata di carta e cartone.

Presentato Ecosistema Urbano Prorogata al 14 novembre la scadenza per partecipare al "Premio Nazionale sulla prevenzione dei rifiuti". Legambiente ed EcoTyre insieme per liberare il Comune di Tufara da 10 tonnellate di pneumatici fuori uso. Partecipa al corso di Legambiente "Il rinnovo del contratto d'appalto per l'affidamento dei servizi di igiene urbana"!

Nel nuovo punto vendita di Eataly a Milano, solo sacchetti e guanti in bioplastica al reparto ortofrutta. Pronto il nuovo piano per la gestione unica dei servizi di raccolta differenziata nella Provincia di Matera. Tariffa puntuale rifiuti. Dalla teoria alla pratica: un esempio di ricostruzione tariffaria in un Comune. Quel mare Nostrum di cose da fare. All'Arlem Sud chiama Nord per la gestione dei rifiuti nel Mediterraneo. Ridurre e riciclare prima di tutto.

Le proposte di Legambiente. Site created by. Questo sito utilizza i cookie per fornire i suoi servizi.


thoughts on “Report rifiuti, non cè discrasia tra dati regione e arpacal

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *